Jump to content

abele85

Members
  • Content Count

    0
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About abele85

  • Rank
    Site Admin
  1. Buonasera, mi ritrovo con i miei futuri 2 soci a dibattere su un nodo relativo alla scelta del Commercialista prima della costituzione della nostra società. Mio cognato è un Commercialista, e, oltre a riporre completa fiducia in lui come persona, nutro stima profonda per la sua figura come professionista. Infatti, ho proposto lui come possibile commercialista per quanto riguarda gli adempimenti futuri riguardanti la nostra società. Il nodo sollevato in particolare da uno dei miei due socie è il seguente: Preferirei perseguire la possibilità di scegliere un altro commercialista "esterno ai 3 soci" poiché in caso di dissidio interno, avendo lui a disposizione tutta la situazione, economica/fiscale potrebbe in qualche modo favorirti e/o darti dei consigli di parte, essendo appunto un tuo parente stretto. La mia domanda è semplice: Può in qualche modo un Commercialista incidere nelle dinamiche interne di una società e/o potrebbe in qualche modo favorire uno dei soci danneggiando di conseguenza gli altri? Grazie mille per l'attenzione.
×